Recioto della Valpolicella Classico
DOP

 30,00

Esaurito

Categoria:

Descrizione

In vendemmia vengono selezionate le parti esterne dei grappoli (in dialetto recie ovvero orecchie, da qui il nome Recioto) delle uve Corvina, Rondinella, Molinara, poi messe ad appassire in maniera naturale.

A gennaio si pigia circa la metà delle “recie” e la fermentazione, spesso innescata (per i rigori invernali) riscaldando leggermente una piccola parte del mosto, prosegue lentamente ad una temperatura di circa 10 gradi centigradi.

Agli inizi di marzo si effettua la pigiatura dell’uva rimasta, di altissima gradazione zuccherina, e a questo mosto viene aggiunto quello ottenuto in precedenza ed ancora in fermentazione.

Si iniziano i travasi quando l’alcol raggiunge il 12 – 13% del volume complessivo e la fermentazione viene definitivamente interrotta poco dopo, con il vino che conserva ancora oltre il 10% di residuo zuccherino.

Riconoscimenti e Premi (una selezione)
Luca Maroni Annuario 2018 – 91/100 – 2013
I Vini di Veronelli 2013 – ★★★ – 2005
The Wine Advocate 2013 – 91/100 – 2007
Città del Vino 2013 – Gold Medal – 2006
Selezione Centro Nazionale Vini Passiti 2013 – Gold Medal – 2005
Verona Wine Top 2013 – 2007
International Wine Challenge London 2002 – Gold Medal – 1999

SCHEDA TECNICA

 

Vigneto
Esposizione a sud-ovest, da 150 a 300 m s.l.m., su tufi, basalti e calcari eocenici
Colore
Rosso granato carico ed intenso.
Vitigni
70% Corvina, Corvinone – 10% Rondinella – 5% Molinara – 15% varietà autoctone, Pelara, Oseleta, Dindarella
Bouquet e note degustative
Profumi estremamente complessi, di frutti di bosco e confetto, di marmellata di ciliegie e prugne, di amarene sotto spirito, con leggero sentore di spezie, vaniglia, cioccolato, cannella e liquirizia. Sfumature di viola, giaggiolo e fiori selvatici di campo. Il corpo è dolce e delicato, armonico e morbido come velluto.
Affinamento
Tonneau di rovere francese 18 mesi. Bottiglia 12 mesi.
Servizio
A temperatura ambiente, in bicchieri di cristallo rotondi di grandi dimensioni.
Dati analitici
Variabili secondo annata. Alcool: 14 % vol. – Acidità totale: 6,70 g/l – pH: 3,70 – Estratti: 39 g/l -Zuccheri riduttori: 100 g/l
Abbinamenti consigliati
Pandoro di Verona, Panettone, dolci secchi, crostate e paste frolle. È il vino rosso che meglio accompagna il cioccolato. Accattivante da solo, fuori pasto, in qualsiasi occasione, soprattutto in coppia.
Longevità dalla vendemmia
10 anni e oltre

Informazioni aggiuntive

Peso 1.5 kg